Benedetta Perissi

BENEDETTA PERISSI

Esplorare, immortalare, scrivere, sono i miei imperativi. Natura, folklore, autenticità, ciò che più mi interessa. Sono una travel designer, Firenze è la mia culla e quartier generale e come avrai intuito mi piace viaggiare, anche dietro casa. Tanto da farne una professione, specializzandomi in incoming in Toscana e per personale inclinazione ed estro al natural luxury. In pratica che cosa faccio? Disegno e creo su misura il viaggio che custodisci nel cassetto, che sia in Toscana come nel resto del mondo.

Ho amato fare la guida ambientale escursionistica e all’università ho studiato comunicazione, il risultato? Progetti, articoli ed eventi travel e outdoor, blog, press-tour e un novello trip magazine. Adoro camminar per boschi, ma mi piace muovermi anche su asfalto e roller. Molte cose mi fanno curiosità, il genere umano mi stupisce, la natura mi sorprende, soprattutto mi piace condividere, una risata, una passione, una nozione, un’avventura. Mi diverte molto giocare a calcio balilla, anche quando perdo, stonare a volte mi rende felice. Detesto le olive, raccontarmi in poche righe e le mele non le posso mangiare. Bauman è dio. Sono socievole ed entusiasta della vita anche se ascolto i Sigur Rós.

C’è chi dice che parlo tanto, c’è chi dice che parlo poco, mi fermo qui e aggiungo una citazione, per incastrarmi bene nel layout della pagina. Ma devo dire che questa frase di Thor Heyerdahl mi piace proprio, mi piace l’effetto che ha su di me: Di confini non ne ho mai visto uno, ma ho sentito che esistono nella mente di alcune persone. Il mio colore è il viola, classe 1982, scorpione ascendente bilancia.

Carrello
Torna su