Escursioni Guidate | In vetta al Monte Sagro | Andare a Zonzo
Con questo prodotto guadagnerai:
420 Punti in Programma fedeltà

In vetta al Monte Sagro

Escursione guidata sul Monte Sagro


Domenica 06 Settembre 2020

Escursione guidata dell’area tematica Alte Cime: In vetta al Monte Sagro, il monte sacro dei liguri apuani.

| Assicurazione Infortuni compresa nella quota |

Prima di iscriversi, leggi il nostro Protocollo COVID-19

21,00

Esperienza Sold Out. Contattaci per maggiori informazioni


    DESCRIZIONE

    Se esiste una cima che combina in maniera perfetta storia, panorami mozzafiato (fra i più belli delle Alpi Apuane) e allo stesso tempo una ascesa piacevole e non particolarmente ardua, ma estremamente soddisfacente, questo è proprio il Monte Sagro con tutti i suoi 1753 metri di altezza.

    Detto anche sacro costituì una delle vette-santuario per le antiche popolazioni dell’età del ferro (i Liguri appunto, sconfitti, annessi e sottomessi da Roma intorno al 155 a.C.) e pre-romane, strettamente connesse con gli etruschi e con la stessa espansione territoriale e viaria romana.

    Montagna per certi aspetti multiforme, presenta un un profilo molto differente a seconda del punto di osservazione. A tratti uno degli speroni di roccia apuanici più duri assieme a Pizzo d’Uccello e a tratti morbido e verdeggiante come i crinali e gli alpeggi di quota.

    Una montagna letteralmente mistica per le antiche credenze locali, che vedevano il monte abitato da una divinità in grado di dispensare piogge ed eventi atmosferici secondo le sue volontà e necessità, ma anche per i ritrovamenti delle mitiche statue-stele, raccordi ideali fra terra e cielo così care alla tradizione e allo studio degli Etruschi così come dei loro predecessori.

    Cammineremo con un avvicinamento panoramico per poi attaccare la sua Anticima, il Monte Spallone, alto 1638 metri e quindi la cima vera e propria.
    Dall’alto, nelle giornate più terse e limpide, oltre ad ammirare l’intero litorale tirrenico-ligure, se saremo fortunati potremo addirittura scorgere il Monviso.

    Le praterie fiorite ci restituiranno tantissime varietà di flora e anche importanti relitti glaciali come i bellissimi fiori bianchi e gialli di Camedrio Alpino (Dryas octopetala), che è un forte indicatore della estensione/restringimento dei ghiacciai della fine del pleistocene.

    Durante la salita avremo anche modo di riflettere sugli effetti dello sfruttamento umano dei suoli e dei territori, che hanno fornito i marmi più preziosi per la realizzazione delle più belle sculture dal Rinascimento all’età Moderna, ma che hanno anche portato alla vera e propria scomparsa di intere montagne, da quando questo sfruttamento ha cambiato marcia divenendo massiccio ed esteso.

    HIGHLIGHTS:

    Foce di Pianza, cave di marmo bianco, Monte Faggiola, Monte Sagro, Monte Borla, crinali.


    INFO

    LUNGHEZZA ESCURSIONE: 14 Km circa


    DISLIVELLO: circa 800 metri in salita


    LIVELLO DI DIFFICOLTA': MEDIO


    ABILITA': ESORDIENTI


    GUIDA: PIETRO

    GIOVANI GREEN TROTTER:
    Bambini sotto agli 8 anni non possono partecipare.
    I bambini tra gli 8 e i 12 anni partecipare.

    Bambini sopra i 12 anni possono sempre partecipare.

    COMPAGNI DI VIAGGIO
    I nostri amici a 4 zampe NON possono partecipare.

    CIBO: A SACCO


    APPUNTAMENTI:
    Firenze: ore 07:30
    : ore

    RIENTRO: Rientro previsto alle macchine intorno alle ore 19:00. Successivamente rientro al proprio domicilio.

    ORGANIZZAZIONE

    LA QUOTA COMPRENDE:

    Organizzazione.
    Coordinamento.
    Conduzione delle attività.
    Accompagnamento con Guida Ambientale Escursionistica abilitata ai sensi della L.R. 86/2016 e successive modifiche.

    LA QUOTA NON COMPRENDE:

    I costi per i trasferimenti verranno equamente suddivisi tra i passeggeri di ogni macchina. Andare a Zonzo non interviene in nessun modo nella composizione delle auto, lasciando ai partecipanti la scelta di condividere o non condividere il viaggio con altri. I costi per i trasferimenti stimati per la tratta a/r dal punto di partenza cittadino al punto di partenza del trekking sono di circa 60 € da dividere tra i componenti di ogni auto (fonte: viamichelin). Questa indicazione vi permette di avere un riferimento per condividere i costi benzina con gli altri componenti della vostra auto.
    Tutto quello che non è specificato nella voce "La quota comprende".

    SPOSTAMENTI:
    Sarà possibile partecipare anche per chi non ha la macchina; è sufficiente che sia in grado di raggiungere autonomamente il punto di incontro indicato in fase di acquisto. Chi preferisce raggiungere autonomamente il luogo di partenza del trekking, potrà indicarlo in fase di acquisto.
    Il luogo e l'orario esatti di incontro verranno comunicati esclusivamente tramite email indicata in fase di prenotazione. Si ricorda di controllare lo spam.


    ATTENZIONE:
    Prima di iscriverti ed effettuare il pagamento, leggi per favore i Termini e Condizioni per partecipare agli aventi di Andare a Zonzo.
    Andare a Zonzo si riserva il diritto di modificare l'itinerario, anche sul momento, nel caso che la guida valuti che non ci siano le condizioni perfette per la sua realizzazione.

    Non è il trekking che fa per te? Prova a vedere questi!
    Torna su