Viaggi a piedi guidati | Le 52 gallerie del Pasubio | Andare a Zonzo
Con questo prodotto guadagnerai:
1000 Punti in Programma fedeltà

Le 52 gallerie del Pasubio

Pasubio e piccole Dolomiti


dal 16 al 18 luglio

Una tre giorni speciale di cammino che ci condurrà letteralmente “dentro” la montagna e a visitare luoghi stupendi, circondati dalla natura, nei luoghi della Grande Guerra e lungo la Strada delle 52 Gallerie appunto.

Viaggio coperto da SAVE100

Caparra per il viaggio:

50,00


In gruppo

3 giorni

FACILE

270

Questo itinerario montano è forse uno dei più celebri, importanti e spettacolari per capire e poter visitare, godendoli oggi a pieno, i luoghi cardine del fronte in montagna durante la Prima Guerra Mondiale. La strada delle 52 gallerie (o della Prima Armata) è un’opera di ingegneria straordinaria, costruita in meno di un anno nel lontano, ma non troppo, 1917. Quasi un terzo del suo tracciato si snoda interamente in galleria e letteralmente “dentro” la montagna, precisamente, queste gallerie sono 52, da qui il nome della strada.

La larghezza delle gallerie fu pensata appositamente per consentire al massimo il passaggio e l’incrocio simultaneo di due muli carichi, l’uno in salita, l’altro in discesa.

Queste gallerie servivano a percorrere a approvvigionare “la prima linea” mantenendosi protetti e coperti sul versante meridionale dello scosceso e ripido gruppo del Pasubio.

Una intera strada di rifornimento che fu quasi interamente costruita a tempo di record dai minatori del Genio del Regio Esercito Italiano e da sei compagnie di lavoratori.

In questo viaggio godremo di tutte le bellezze dei luoghi e anche della bontà delle specialità eno-gastronomiche locali, alloggiati come saremo in strutture selezionate.

Buon viaggio!

HIGHLIGHTS:

M. Novegno, Forte Rione, M. Rione, M. Cogolo, Strada delle 52 Gallerie, Rifugio Papa, Cima Palon, Strada degli Scarubbi, Dente Italiano, Dente Austriaco.

Day 1 - venerdì 16 Luglio

Percorreremo un bellissimo anello sul gruppo del Monte Novegno (1548 m), Rione (1691) e Cogolo (1670 m), verso paesaggi meravigliosi, completamente immersi in bellezze paesaggistiche e grandi tappe della Storia, fino allo spettacolare forte Rione.

Km giornalieri: 9 Km Dislivello giornaliero: 450 m


Day 2 - sabato 17 Luglio

In questa giornata bellissima percorreremo per intero la strada delle 52 gallerie del Pasubio (o strada della Prima Armata). Da colle Xomo raggiungeremo il rifugio Papa attraverso scorci, mulattiere e gallerie letteralmente mozzafiato e per nulla difficili. Dal rifugio, in base al meteo e allo sprint del gruppo potremo anche tentare l’attacco a Cima Palon, la più alta del gruppo coi suoi 2239 metri.

Km giornalieri: 19 Km Dislivello giornaliero: 950 m


Day 3 - domenica 18 Luglio

Con un giro spettacolare andremo a raggiungere i cosiddetti “Denti”, quello Austriaco e quello Italiano, dove le due armate, quella italiana e quella austro-ungarica vennero a trovarsi letteralmente a contatto. Per fortuna oggi questo luogo aperto, panoramico e ricchissimo di scorci riesce a darci il suo meglio, mentre la guerra, rimane solo nelle doverose tracce e memorie visibili.

Km giornalieri: 12 Km Dislivello giornaliero: 600 m


Sistemazione: B&B


Camere e letti: Tripla, Camerata


Disponibilità singola: NO


Età minima: 16 anni


Cani: I nostri amici a 4 zampe NON possono partecipare.


Luogo di incontro: Posina (VI)
Viene fissato un luogo di incontro a Firenze per chi desidera condividere il viaggio con altri partecipanti. Ciò non rappresenta un obbligo, infatti in fase di prenotazione potete scegliere da dove partire.


La Quota comprende:

Organizzazione
Accompagnamento con Guida Ambientale Escursionistica
Assicurazione RC (Responsabilità Civile Guida) per tutta la durata del viaggio.
2 Colazioni in struttura
2 Cene in struttura
2 Pernottamenti in camera tripla o camerata
Assicurazione medico-bagagli
Kit di Andare a Zonzo

 


La Quota NON comprende:

Costi di trasferimento per/da Posina
Spostamenti in auto in zona per raggiungere la partenza dei trekking. Costi verranno divisi equamente tra i partecipanti
Tutti i pranzi a sacco
Bevande ed extra nelle cene
Tassa di soggiorno
Tutto quanto non indicato nella voce LA QUOTA COMPRENDE

I partecipanti alle nostre esperienze non sono coperti da assicurazione personale infortuni. E’ possibile stipulare apposita assicurazione successivamente al pagamento della Caparra.
Sempre dopo l’iscrizione è possibile  stipulare un’assicurazione per l’annullamento del viaggio.

Prezzo totale del viaggio: 270 €
Prenotazione viaggio: Per prenotare la propria partecipazione al viaggio, è necessario iscriversi pagando online la caparra.
Contratto: Nella fase di pagamento della caparra, vi verrà fatto compilare online il Contratto di Pacchetto Turistico. I dati richiesti sono tutti obbligatori.
Dettagli prenotazione: Gli iscritti riceveranno tutti i dettagli della prenotazione e del viaggio per email.
Saldo viaggio: Dopo la prenotazione, verrà richiesto il saldo di 220 euro tramite bonifico bancario entro il 08/07/2021.

L'evento è a numero chiuso. L'unico modo per potersi iscrivere è attraverso questo sito.


Andare a Zonzo si riserva la facoltà di modificare a suo insindacabile giudizio l'itinerario, se necessario

Pietro

Il 25 di gennaio è spesso uno dei giorni più freddi dell’anno. E con la passione per il freddo, per la montagna in inverno - ma anche nelle altre stagioni - e per le gelide e cristalline acque alpine ci sono decisamente nato.

Sin da piccolo la mia famiglia mi ha avvicinato alla vita di montagna in ogni sua forma: dalle passeggiate, allo sci e sci alpinismo, al mondo delle gare, fino all'arrampicata e alla grande passione per le traversate alpine e le bivaccate completamente wild, con pedule o ramponi ai piedi che fosse.

Le lunghe estati trascorse sull'Altipiano di Asiago e in Dolomiti, soprattutto nell'Ampezzano e in Alta Pusteria mi hanno donato la libertà di poter godere della bellezza piena e totale di un ambiente montano vissuto senza filtri, senza finzione e senza esagerazioni retoriche. Così come nuda e bella è la roccia, così come bianca e candida è la neve appena caduta. Tuttavia il tempo non bastava mai a saziare la mia voglia di continuare a salire, esplorare, scalare, camminare. Fra un buon grappino in quota o una pozione magica al sambuco, e una bella chiacchierata ciò che mi piace di più del condurre gruppi è godere e far godere gli altri della bellezza del nostro territorio montano e appenninico.

Sono veneto, e per le mie altre due grandi passioni, la storia e la pesca con la mosca, mi sono trasferito in Toscana, dove mi sono laureato e specializzato in Storia Contemporanea. Ho scritto diversi volumi sulla storia locale toscana e italiana.

Amo l’ambiente naturale, le montagne, la storia coi suoi ritratti e a volte le sue pieghe torbide, le spy stories, i fiumi e il patrimonio fluviale libero e incontrastato. Adoro la scrittura libera oppure legato alle diverse epoche storiche, i viaggi, la geografia, le esplorazioni. Non amo gli impianti di risalita, soprattutto quelli abbandonati, le dighe, il caldo torrido e chi getta i fazzoletti di carta o urla nei parchi nazionali. Non amo nemmeno chi pensa che una montagna sia qualcosa da prendere o predare, quando invece ogni cosa che ci da va presa semplicemente per quello che è: un dono, oppure un avvertimento.

Amo il trekking e la possibilità di far star bene gli altri camminando, mi piace cosa esce dalla miscela degli incontri umani e l’energia che questo sprigiona, sono Guida Ambientale Escursionistica. Sarò lieto di guidarvi.


    Non è il viaggio che fa per te? Prova a vedere questi!
    Torna su