Viaggi a Piedi guidati | Majella: Montagna Madre | Andare a Zonzo
Con questo prodotto guadagnerai:
1000 Punti in Programma fedeltà

Majella: Montagna Madre

Viaggio a piedi guidato nel Parco Nazionale della Majella


Dal 18 al 20 Giugno 2021

Nei valloni del massiccio maestoso e solenne, eremi e luoghi di culto preistorici ricordano che la Majella è una montagna sacra, da quando esiste il sacro.

Caparra per il viaggio:

50,00

Disponibilità: Evento a numero chiuso. Posti ancora disponibili.


In gruppo

3 giorni

MEDIO

260

Montagna Madre così viene chiamata e pensata dagli Abruzzesi, un luogo mistico per eccellenza. Nei valloni del massiccio maestoso e solenne, eremi e luoghi di culto preistorici ricordano che è una montagna sacra, da quando esiste il sacro.

La Majella da lontano appare massiccia, compatta, sembra a portata di mano, man mano che ci si avvicina torna ad essere remota, impressionante, enorme, un luogo selvaggio, inaspettato e sorprendente, per camminatori veri.

La leggenda racconta che Maja, fuggita dalla Frigia per portare in salvo il suo unico figlio Ermes, si rifugiò tra i dirupi e i boschi delle montagne d’Abruzzo per cercare di curarlo grazie alle erbe medicinali dei suoi prati, ma la neve ricopri la montagna e suo figlio morì. Dopo averlo sepolto, sconvolta dal dolore, vagò sulle montagne ed esalò l’ultimo respiro proprio sulla montagna che porterà il suo nome, la Majella.

La montagna assunse la forma di una donna, di una madre impietrita dal dolore con lo sguardo fisso e rivolto verso il mare.

La nostra base di partenza sarà a Caramanico Terme; ogni giorno ci sposteremo direttamente dall’albergo in macchina con un tragitto massimo di un’ora.

HIGHLIGHTS:

Majella, Conche sommitali, Monte Amaro, Eremi, Deserto di pietra.

Day 1 - venerdì 18 Giugno

A Ceramanico Terme cominceremo subito il nostro primo trekking ed entreremo in una nuova dimensione spazio-temporale, in un luogo mistico tra i più ricchi di eremi e luoghi sacri d’Europa, che in maniera simbiotica si inseriscono nell’ambiente rupestre della Majella.

Km giornalieri: 15 Km Dislivello giornaliero: 700 m


Day 2 - sabato 19 Giugno

Alla conquista del Monte Amaro (2793 m), la seconda vetta più alta dell’Appennino, 1500 m di dislivello, prima in salita e poi in discesa. Andremo tra boschi e prati in fiore, poi dai 2400 m in su troveremo un deserto di pietra, un ambiente quasi lunare e unico nell’Appennino.

Km giornalieri: 21 Km Dislivello giornaliero: 1500 m


Day 3 - domenica 20 Giugno

Tutto il Morrone in un anello, che ci consente di conoscere questa montagna nei suoi aspetti più spettacolari. L’ombroso bosco nord-orientale e le prative conche sommitali dalle quali vedremo davanti a noi, maestosa e imponente, la Maiella in tutta la sua magnificenza. 

Km giornalieri: 15 Km Dislivello giornaliero: 1000 m


Sistemazione: Albergo


Camere e letti: Doppia


Disponibilità singola: SI


Età minima: 16 anni


Cani: I nostri amici a 4 zampe NON possono partecipare.


Luogo di incontro: Caramanico Terme (PE)
Viene fissato un luogo di incontro a Firenze per chi desidera condividere il viaggio con altri partecipanti. Ciò non rappresenta un obbligo, infatti in fase di prenotazione potete scegliere da dove partire.


La Quota comprende:

Logistica
Accompagnamento con Guida Ambientale Escursionistica
Assicurazione RC (Responsabilità Civile Guida) per tutta la durata del viaggio.
2 Pernottamenti in camera doppia
2 Colazioni in struttura
2 Cene in struttura
Assicurazione medico-bagagli
Kit di Andare a Zonzo


La Quota NON comprende:

Costi di trasferimento per/da Caramanico Terme
Spostamenti in auto in zona per raggiungere la partenza dei trekking. Costi che verranno divisi equamente tra i partecipanti.
Tutti i pranzi a sacco
Bevande ed extra nelle cene
Tassa di soggiorno
Tutto quanto non indicato nella voce LA QUOTA COMPRENDE

I partecipanti alle nostre esperienze non sono coperti da assicurazione personale infortuni.
E’ possibile aggiungere un’assicurazione infortuni e/o un’assicurazione annullamento del viaggio.

Prezzo totale del viaggio: 260 €
Prenotazione viaggio: Per prenotare la propria partecipazione al viaggio, è necessario iscriversi pagando online la caparra.
Contratto: Nella fase di pagamento della caparra, vi verrà fatto compilare online il Contratto di Pacchetto Turistico. I dati richiesti sono tutti obbligatori.
Dettagli prenotazione: Gli iscritti riceveranno tutti i dettagli della prenotazione e del viaggio per email.
Saldo viaggio: Dopo la prenotazione, verrà richiesto il saldo di 210 euro tramite bonifico bancario entro il 14/05/2021.

L'evento è a numero chiuso. L'unico modo per potersi iscrivere è attraverso questo sito.


Andare a Zonzo si riserva la facoltà di modificare a suo insindacabile giudizio l'itinerario, se necessario

Florian Haeusl guida ambientale escursionisticaFlorian

Mi chiamo Florian Haeusl sono nato mezzo sudtirolese e mezzo trentino in una casa ai margini del bosco in Val di Fiemme. I boschi, le rocce e la neve sono stati la mia palestra per la vita e Fulmine ero chiamato per come scendevo a scavezzacollo tra gli alberi nel bosco con gli sci.

Con gli amici del paese ho trascorso l’infanzia progettando agguati e strategie di guerra fra cowboy e indiani e in inverno ho battuto piste da sci e da slittino fino alle ultime luci del giorno. Così una parte di me è cresciuta a stretto contatto con la natura e temprata per fare la Guida Alpina o l’ingegnere forestale, ma la passione politica scoperta qualche anno più in là mi ha condotto lontano, a Firenze a studiare filosofia e poi a lavorare in editoria dove ho scoperto la mia nuova passione per i libri. Da brava Bilancia, come sono, nessuna delle mie due parti - il Florian selvaggio e il Florian studioso - ha preso il sopravvento in maniera netta e tutte le settimane partivo da Firenze verso le mie Dolomiti per arrampicare o fare sci-alpinismo o portare i miei amici cittadini in montagna…fino a che i disegni della vita mi hanno riportato sulla via originale.

Ora faccio la guida ambientale escursionistica, mi piace esplorare e conoscere nuovi territori, aprire nuovi sentieri dove si intersecano storie del passato e del presente; mi piace condurre le persone nei luoghi che mi parlano e condividere le mie visioni tra odori, rumori, discorsi, silenzi e nuovi paesaggi; mi piace nutrire il desiderio di superare i propri limiti, mantenendo sempre un doveroso rispetto per la natura e perché no, arrivare in un luogo e sostare, appagato da un buon bicchiere di vino (rigorosamente rosso) da bere in compagnia.







    Non è il viaggio che fa per te? Prova a vedere questi!
    Torna su