Viaggi a piedi guidati | Altopiano di Asiago | Andare a Zonzo
Con questo prodotto guadagnerai:
1000 Punti in Programma fedeltà

Altopiano di Asiago

Viaggio guidato a piedi sull'Altopiano di Asiago


Dal 27 al 29 Agosto 2021

L’altopiano di Asiago è terra di confine per definizione, posizione e storia. Coi suoi boschi di conifere e lariceti sconfinati, è terra di poesia e montagna.

Viaggio coperto da SAFE100

Caparra per il viaggio:

50,00

Sold Out. Contattaci per maggiori informazioni



    In gruppo

    3 giorni

    FACILE

    280

    Le sue rocce più alte formate da versanti scoscesi a nord e ovest verso il Trentino, a est verso la Val Brenta e a sud verso la pianura padana, sono stati gli scenari più eroici e leggendari della grande guerra 1915-1918 e hanno una storia lunga e antichissima. L’altopiano di oggi, fu uno dei luoghi colonizzati dai Cimbri, un’ antica popolazione di origine nordica che vi si insediò, lasciando e stratificando numerose esperienze, memorie, tradizioni. Percorreremo mulattiere e i sentieri cari ai nostri nonni, in una stagione di magico cambiamento e ripartenza: la primavera dai mille colori e le infinite sfumature.

    “sette volte bosco, sette volte prato, poi tutto ritornerà come era stato” sembra una delle frasi più adatte al territorio detto Altopiano dei Sette Comuni.

    La nostra base di partenza sarà una accogliente baita nel cuore dell’altopiano, ove la sera potremo degustare piatti e sapori tipici del luogo. Ogni giorno ci sposteremo a piedi direttamente dall’albergo o in macchina con un tragitto massimo di un’ora, accompagnati da una guida che per 20 anni della sua infanzia e giovinezza ha trascorso lunghi periodi sull’altopiano, ascoltando quelle storie e vivendo quelle tradizioni.

    HIGHLIGHTS:

    Cima Dodici, Cima Larici, Cima Verena, Cima Portule, Panorami, Foreste.

    Day 1 - venerdì 27 Agosto

    Arriveremo sull’altopiano e ci sistemeremo nella struttura. Partiremo quindi per il Monte Verena a picco sulla Val d’Assa dal quale potremo ammirare un panorama stupendo verso le Dolomiti trentine e le altre cime più alte dell’Altopiano, tutte sopra i 2000 metri.

    Km giornalieri: 12 Km Dislivello giornaliero: 500 m


    Day 2 - sabato 28 Agosto

    Colazione in struttura e poi partenza alla volta del Passo Vezzena per iniziare la salita alla mitica Cima Larici e al suo forte, percorrendo parte dell’Alta Via degli Altipiani, un sentiero spettacolare e dai panorami appaganti, su un territorio quasi lunare. Rientreremo attraverso meravigliosi boschi di conifere.

    Km giornalieri: 16 Km Dislivello giornaliero: 700 m


    Day 3 - domenica 29 Agosto

    Dopo colazione partiremo alla volta della Cima della Caldiera, la cima del Monte Ortigara e la mitica Cima Dodici, una sorta di meridiana naturale per gli antichi abitanti della zona.

    Km giornalieri: 20 Km Dislivello giornaliero: 700 m


    Sistemazione: Rifugio


    Camere e letti: Doppia, Tripla, Quadrupla, Camerata


    Disponibilità singola: NO


    Età minima: 16 anni


    Cani: I nostri amici a 4 zampe NON possono partecipare.


    Luogo di incontro: Asiago
    Viene fissato un luogo di incontro a Firenze per chi desidera condividere il viaggio con altri partecipanti. Ciò non rappresenta un obbligo, infatti in fase di prenotazione potete scegliere da dove partire.


    La Quota comprende:

    Organizzazione
    Accompagnamento con Guida Ambientale Escursionistica
    Assicurazione RC (Responsabilità Civile Guida) per tutta la durata del viaggio.
    2 Pernottamenti in camera doppia, tripla o camerata in base alla disponibilità
    2 Colazioni in struttura
    2 Cene in struttura
    Assicurazione medico-bagagli
    Kit di Andare a Zonzo


    La Quota NON comprende:

    Costi di trasferimento per/da Asiago
    Spostamenti in auto in zona per raggiungere la partenza dei trekking. Costi verranno divisi equamente tra i partecipanti.
    Tutti i pranzi a sacco
    Bevande ed extra nelle cene
    Tassa di soggiorno
    Tutto quanto non indicato nella voce LA QUOTA COMPRENDE

    I partecipanti alle nostre esperienze non sono coperti da assicurazione personale infortuni. E’ possibile stipulare apposita assicurazione successivamente al pagamento della Caparra.
    Sempre dopo l’iscrizione è possibile  stipulare un’assicurazione per l’annullamento del viaggio.

    Prezzo totale del viaggio: 280 €
    Prenotazione viaggio: Per prenotare la propria partecipazione al viaggio, è necessario iscriversi pagando online la caparra.
    Contratto: Nella fase di pagamento della caparra, vi verrà fatto compilare online il Contratto di Pacchetto Turistico. I dati richiesti sono tutti obbligatori.
    Dettagli prenotazione: Gli iscritti riceveranno tutti i dettagli della prenotazione e del viaggio per email.
    Saldo viaggio: Dopo la prenotazione, verrà richiesto il saldo di 230 euro tramite bonifico bancario entro il 19/08/2021.

    L'evento è a numero chiuso. L'unico modo per potersi iscrivere è attraverso questo sito.


    Prima di iscriverti, consulta le Penali di Cancellazione


    Andare a Zonzo si riserva il diritto di modificare l'itinerario, anche sul momento, nel caso che la guida valuti che non ci siano le condizioni perfette per la sua realizzazione e l'incolumità dei partecipanti.

    Pietro

    Il 25 di gennaio è spesso uno dei giorni più freddi dell’anno. E con la passione per il freddo, per la montagna in inverno - ma anche nelle altre stagioni - e per le gelide e cristalline acque alpine ci sono decisamente nato.

    Sin da piccolo la mia famiglia mi ha avvicinato alla vita di montagna in ogni sua forma: dalle passeggiate, allo sci e sci alpinismo, al mondo delle gare, fino all'arrampicata e alla grande passione per le traversate alpine e le bivaccate completamente wild, con pedule o ramponi ai piedi che fosse.

    Le lunghe estati trascorse sull'Altipiano di Asiago e in Dolomiti, soprattutto nell'Ampezzano e in Alta Pusteria mi hanno donato la libertà di poter godere della bellezza piena e totale di un ambiente montano vissuto senza filtri, senza finzione e senza esagerazioni retoriche. Così come nuda e bella è la roccia, così come bianca e candida è la neve appena caduta. Tuttavia il tempo non bastava mai a saziare la mia voglia di continuare a salire, esplorare, scalare, camminare. Fra un buon grappino in quota o una pozione magica al sambuco, e una bella chiacchierata ciò che mi piace di più del condurre gruppi è godere e far godere gli altri della bellezza del nostro territorio montano e appenninico.

    Sono veneto, e per le mie altre due grandi passioni, la storia e la pesca con la mosca, mi sono trasferito in Toscana, dove mi sono laureato e specializzato in Storia Contemporanea. Ho scritto diversi volumi sulla storia locale toscana e italiana.

    Amo l’ambiente naturale, le montagne, la storia coi suoi ritratti e a volte le sue pieghe torbide, le spy stories, i fiumi e il patrimonio fluviale libero e incontrastato. Adoro la scrittura libera oppure legato alle diverse epoche storiche, i viaggi, la geografia, le esplorazioni. Non amo gli impianti di risalita, soprattutto quelli abbandonati, le dighe, il caldo torrido e chi getta i fazzoletti di carta o urla nei parchi nazionali. Non amo nemmeno chi pensa che una montagna sia qualcosa da prendere o predare, quando invece ogni cosa che ci da va presa semplicemente per quello che è: un dono, oppure un avvertimento.

    Amo il trekking e la possibilità di far star bene gli altri camminando, mi piace cosa esce dalla miscela degli incontri umani e l’energia che questo sprigiona, sono Guida Ambientale Escursionistica. Sarò lieto di guidarvi.


      Non è il viaggio che fa per te? Prova a vedere questi!
      Torna su