Viaggi a piedi guidati | Capodanno Lago di Bolsena | Andare a Zonzo
Con questo prodotto guadagnerai:
2000 Punti in Programma fedeltà

Capodanno Lago di Bolsena

Viaggio a piedi guidato al Lago di Bolsena


Dal 30 Dicembre al 02 Gennaio

Viaggio a piedi per brindare insieme al Nuovo Anno sul Lago di Bolsena, alla scoperta di un territorio ricchissimo di storia e di sapori e di grande valore naturalistico, la Tuscia, al confine tra Toscana, Lazio e Umbria.

Viaggio coperto da SAFE100

Caparra per il viaggio:

100,00


In gruppo

4 giorni

FACILE

500

Un viaggio alla scoperta di un territorio ricco di storia, di natura e di sapori, quello del Lago di Bolsena e della Tuscia. Ogni giorno sarà un’occasione per esplorare paesaggi differenti e scoprire leggende e curiosità storiche: dalle Vie Cave degli Etruschi al paesaggio montano intorno a Soriano nel Cimino, dai Calanchi di Civita di Bagnoregio alla Francigena e al vino di Montefiascone.

Impossibile annoiarsi, ce n’è per tutti!
Ci incontreremo la mattina del primo giorno di viaggio a Pitigliano, e terminata l’escursione ci sposteremo al nostro agriturismo, da cui, dal secondo giorno, ci sposteremo in macchina con un tragitto massimo di un’ora per raggiungere i punti di partenza delle escursioni.

HIGHLIGHTS:

Lago di Bolsena, Pitigliano, Vie Cave etrusche, Terme di Saturnia, Valle dei Calanchi, Civita di Bagnoregio, Lubriano, Faggeta di Soriano nel Cimino, Monte Cimino, Montefiascone, vino Est! Est!! Est!!!

Day 1 - giovedì 30 Dicembre

Pitigliano e le Vie Cave
Ci incontreremo a Pitigliano dove lasceremo le macchine per iniziare il viaggio con un itinerario facile alla scoperta del borgo di Pitigliano e della sua area archeologica; attraverseremo le Vie Cave degli Etruschi per esplorare un territorio ricchissimo di testimonianze storiche.
Terminata l’escursione, ci sposteremo alle Cascate del Mulino delle Terme di Saturnia per un bagno rigenerante. Infine riprenderemo le macchine per arrivare al nostro agriturismo sulle rive del Lago di Bolsena.

Km giornalieri: 7 Km Dislivello giornaliero: 300 m


Day 2 - venerdì 31 Dicembre

Valle dei Calanchi: Civita di Bagnoregio e Lubriano
Il secondo giorno ci sposteremo in auto verso il suggestivo borgo di Civita di Bagnoregio, e grazie alla sua posizione panoramica ammireremo dall’alto la Valle dei Calanchi; ne attraverseremo una parte con un’escursione che farà tappa nel vicino borgo di Lubriano.

La sera saremo attesi al nostro agriturismo sul lago, vicino al caratteristico villaggio di pescatori di Marta, per il cenone e il brindisi al nuovo anno!

Km giornalieri: 9 Km Dislivello giornaliero: 600 m


Day 3 - sabato 1 Gennaio

Faggeta di Soriano nel Cimino
Dopo i festeggiamenti della sera della vigilia, il primo dell’anno riprenderemo a camminare avvolti dalle atmosfere da favola della Faggeta di Soriano nel Cimino, immersa nel verde dei Monti Cimini.
Il fascino del bosco in inverno, la maestosità dei faggi e dei massi vulcanici, ci accompagneranno in questa escursione un po’ più impegnativa.

Km giornalieri: 13 Km Dislivello giornaliero: 800 m


Day 4 - domenica 2 Gennaio

Montefiascone
Con questo itinerario conclusivo, dopo aver lasciato l’agriturismo, andremo alla scoperta di Montefiascone e dei suoi dintorni, scenderemo al Lago facendo tappa all’antica chiesa campestre di San Pancrazio e percorrendo un tratto della Francigena. Tornati a Montefiascone faremo un giro per il borgo e godremo del panorama sul Lago dalla Rocca dei Papi. Prima di tornare a casa con le nostre auto, ci saluteremo brindando al viaggio che si conclude con un assaggio del famoso vino locale.

Km giornalieri: 15 Km Dislivello giornaliero: 500 m


Sistemazione: Agriturismo


Camere e letti: Doppia, Quadrupla


Disponibilità singola: NO


Età minima: 16 anni


Cani: I nostri amici a 4 zampe NON possono partecipare.


Luogo di incontro: Pitigliano
Viene fissato un luogo di incontro a Firenze per chi desidera condividere il viaggio con altri partecipanti. Ciò non rappresenta un obbligo, infatti in fase di prenotazione potete scegliere da dove partire.


La Quota comprende:

Organizzazione
Accompagnamento con Guida Ambientale Escursionistica
Assicurazione RC (Responsabilità Civile Guida) per tutta la durata del viaggio.
3 Pernottamenti in camera doppia o quadrupla
3 Colazioni in struttura
2 Cene in struttura
Cenone
Assicurazione medico-bagagli
Kit di Andare a Zonzo


La Quota NON comprende:

Costi di trasferimento per Pitigliano
Costi di trasferimento da Marta (VT)
Spostamenti in auto in zona per raggiungere la partenza dei trekking. Costi verranno divisi equamente tra i partecipanti.
Tutti i pranzi a sacco
Bevande ed extra nelle cene
Tassa di soggiorno
Tutto quanto non indicato nella voce LA QUOTA COMPRENDE

I partecipanti alle nostre esperienze non sono coperti da assicurazione personale infortuni.
E’ possibile aggiungere un’assicurazione infortuni e/o un’assicurazione annullamento del viaggio.

Prezzo totale del viaggio: 500 €
Prenotazione viaggio: Per prenotare la propria partecipazione al viaggio, è necessario iscriversi pagando online la caparra.
Contratto: Nella fase di pagamento della caparra, vi verrà fatto compilare online il Contratto di Pacchetto Turistico. I dati richiesti sono tutti obbligatori.
Dettagli prenotazione: Gli iscritti riceveranno tutti i dettagli della prenotazione e del viaggio per email.
Saldo viaggio: Dopo la prenotazione, verrà richiesto il saldo di 400 euro tramite bonifico bancario entro il 14/11/2021.

L'evento è a numero chiuso. L'unico modo per potersi iscrivere è attraverso questo sito.


Prima di iscriverti, consulta le Penali di Cancellazione


Andare a Zonzo si riserva il diritto di modificare l'itinerario, anche sul momento, nel caso che la guida valuti che non ci siano le condizioni perfette per la sua realizzazione e l'incolumità dei partecipanti.

Simona

Lucana di sangue e d’origine, riccia di chioma, ariete di segno. Mi chiamo Simona, sono nata il 28 marzo 1989, tra l’inverno e la primavera delle montagne del Sud, ho nel cuore la neve lucana ma anche il mare calabrese.

Guida ambientale escursionistica, sono approdata alla meraviglia del camminare dopo altri e diversi cammini, scoprendo col tempo che sedersi sulla nuda terra a bere del vino in compagnia, sudare camminando, godere delle meraviglie e dell’energia della natura, banchettare a fine giornata funzionavano alla grande!

Nell’esplorazione dei territori incrocio le mie passioni di ieri e di oggi, la lettura, la ricerca, la fotografia, la storia dei luoghi, la bellezza, esplorata prima attraverso i miei studi d’arte, poi camminando. La condivisione di storie, espressioni e sapori è ciò che amo del camminare con gli altri. Preferisco la follia del rimettersi in gioco alla follia del rimanere dove si è e l’azzardo dell’ignoto e del diverso al rispecchiamento nell’uguale a me.

Ho amato camminare a piedi scalzi tra le stradine di Stromboli, affacciarmi sulla Sciara del Fuoco a riverire i suoi ruggiti, esplorare le coste del sud Italia in moto, le poesie di Salinas, Ultimo tango a Parigi, Kierkegaard, l’arte in varie forme. Tra i miei rimpianti, non aver ascoltato la voce di Leonard Cohen dal vivo. Il vagabondaggio urbano, la colazione lenta con un libro e la pizza con un film a letto sono dei riti che mi concedo a cadenze regolari.

Amo i pranzi della domenica, gli odori di cucina tra i balconi aperti, la scarpetta e i carboidrati. Tra i verbi più belli, viaggiare, scrivere, cucinare... e ovviamente camminare! Credo nelle seconde nascite e che senza la cultura, gli incontri e i cieli stellati, quelli veri in mezzo al bosco, non saremmo nulla.


    Non è il viaggio che fa per te? Prova a vedere questi!
    Torna su