Escursioni Guidate | Il circo glaciale | Andare a Zonzo
Con questo prodotto guadagnerai:
400 Punti in Programma fedeltà

Il circo glaciale

Escursione guidata al Corno alle Scale


Sabato 24 Luglio 2021

Un itinerario che dal Cavone punta verso il lago alpestre dello Scaffaiolo e le vette del comprensorio montuoso. Seguendo un crinale scosceso si raggiunge la vetta del Corno alle Scale.

20,00

DESCRIZIONE

Un’antica mulattiera che corre lungo il crinale appenninico è stata oggi inglobata all’interno di un lungo cammino che collega le vette e i crinali appenninici, l’Alta Via dei Parchi. È questo il nostro punto sommitale, che raggiungeremo dopo esserci lasciati alle spalle distese di mirtilleti, rupi ricoperte da faggete e un lago di colore blu intenso, lo Scaffaiolo.
Questo specchio d’acqua alpestre in ogni stagione ravviva i colori delle distese di mirtilli sembrando quasi un occhio nel cuore dell antichissima valle glaciale.
La seconda parte del sentiero sembra costruita da antiche popolazioni per dominare le due vallate, ed inerpicandosi al di sopra dei boschi e delle faggete, permette una visuale completa dei territori circostanti, con un campo visivo che nelle giornate limpide spazia dalle Alpi all’isola d’Elba.
Da questo momento riscenderemo verso il lago del Cavone attraverso faggete millenarie, osserveremo davanti a noi la Valle selvaggia del Silenzio e i balzi delle Ore.
L’ultimo ambiente che visiteremo in maniera esplorativa cercando di scoprire i segreti naturalistici sarà la faggeta plurisecolare. All’interno di questa ovattata distesa di verde i patriarchi del bosco custodiscono i segreti più reconditi di un pullulare di specie animale e piante, che abitano questi giganteschi faggi come fossero palazzi a più piani.

Tanto è solitario e incassato fra le cime, il lago Scaffaiolo, da avere ispirato la fantasia fervida degli antichi. Dalle leggende che narrano delle anime dannate che risalgono dalle acque, al Petrarca, che in un’opera poco nota lo definisce lago sospeso.
Così scrisse infatti il poeta a proposito di questo occhio di acqua blu lapislazzulo:
Scaphagiolo lago piccolo è nell’Apenino: il quale tra la regione di Pistoia e Modona s’inalza, e più per miracolo che per la copia dell’acque memorabile“.
Del lago sappiamo in effetti diverse cose che lo rendono unico nell’intera dorsale appenninica settentrionale, come il record di quota e l’assenza di fauna e flora, oltre al clima tempestoso.

L’ascesa alla cima del Corno alle Scale è una tappa imprescindibile per qualunque escursionista dell’Appennino e un percorso obbligatorio per qualunque appassionato di natura. I fiori di montagna, le distese di mirtilli dove si nascondono animali tipici degli ambienti freddi, della tundra, come l’arvicola delle nevi, e i laghi alpestri rendono infatti questo posto assolutamente unico nel panorama dell’Appennino Settentrionale.

HIGHLIGHTS:

Lago Scaffaiolo, mirtilleti di montagna, vetta del Corno alle Scale, aquila reale, piviere tortolino, panorma mozzafiato dalle Alpi all’Isola d’Elba, l’Alta Via dei Parchi con paesaggio di crinale.


INFO

LUNGHEZZA ESCURSIONE: 10 Km circa


DISLIVELLO: circa 650 metri in salita


LIVELLO DI DIFFICOLTA': MEDIO


ABILITA': ESORDIENTI


GUIDA: RICCARDO

GIOVANI GREEN TROTTER:
Bambini sotto agli 8 anni non possono partecipare.
I bambini tra gli 8 e i 12 anni possono partecipare.

Bambini sopra i 12 anni possono sempre partecipare.

COMPAGNI DI VIAGGIO
I nostri amici a 4 zampe NON possono partecipare.

CIBO: A SACCO


APPUNTAMENTI:
Bologna: ore 08:00
Lizzano Belvedere (BO): ore 10:00

RIENTRO: Rientro previsto alle macchine intorno alle ore 15:30. Successivamente rientro al proprio domicilio.

ORGANIZZAZIONE

ATTREZZATURA NECESSARIA:

SCARPE TREKKING ALTE
K-WAY
CAPPELLO
CREMA SOLARE
ACQUA

LA QUOTA COMPRENDE:

Organizzazione.
Coordinamento.
Conduzione delle attività.
Accompagnamento con Guida Ambientale Escursionistica abilitata ai sensi della L.R. 86/2016 e successive modifiche.

LA QUOTA NON COMPRENDE:

I costi per i trasferimenti verranno equamente suddivisi tra i passeggeri di ogni macchina. Andare a Zonzo non interviene in nessun modo nella composizione delle auto, lasciando ai partecipanti la scelta di condividere o non condividere il viaggio con altri. I costi per i trasferimenti stimati per la tratta a/r dal punto di partenza cittadino al punto di partenza del trekking sono di circa 60 € da dividere tra i componenti di ogni auto (fonte: viamichelin). Questa indicazione vi permette di avere un riferimento per condividere i costi benzina con gli altri componenti della vostra auto.
Tutto quello che non è specificato nella voce "La quota comprende".

SPOSTAMENTI:
Sarà possibile partecipare anche per chi non ha la macchina; è sufficiente che sia in grado di raggiungere autonomamente il punto di incontro indicato in fase di acquisto. Chi preferisce raggiungere autonomamente il luogo di partenza del trekking, potrà indicarlo in fase di acquisto.
Il luogo e l'orario esatti di incontro verranno comunicati esclusivamente tramite email indicata in fase di prenotazione. Si ricorda di controllare lo spam.


Prima di iscriverti, consulta le Penali di Cancellazione


Andare a Zonzo si riserva il diritto di modificare l'itinerario, anche sul momento, nel caso che la guida valuti che non ci siano le condizioni perfette per la sua realizzazione e l'incolumità dei partecipanti.


Torna su