Con questo prodotto guadagnerai:
440 Punti in Programma fedeltà

Vivo d’Autunno

Escursione guidata in Val d'Orcia


Sabato 22 Ottobre 2022

Una manciata di case sparse nei boschi del Monte Amiata, ad un’altitudine di 900 metri; un fiume che scorre lì vicino, che si perde in rivoli, laghetti e cascate.
Un’escursione al Vivo d’Orcia, dove i castagni s’incontrano e si mischiano con i faggi, in un paesaggio magico e sospeso nel tempo.

ASSICURAZIONE INFORTUNI COMPRESA

🌴 🌴 Con questo ordine pianterai un nuovo albero 💚 🌎

22,00

DESCRIZIONE

D’autunno c’è un luogo che non può non essere visitato: l’Amiata. In questa stagione, la frescura dei suoi boschi atavici si trasforma nell’incandescente declinazione di tutti i toni di rosso, arancione e giallo. Colori che lasciano l’occhio abbagliato e il cuore stupito da quell’incredibile spettacolo.
Attraversare questi boschi, già magici di per sé, cammineremo tra odori di funghi e di terra umida, con le orecchie piene di silenzio e occhi persi nella malinconia di colori così splendenti e così nostalgici allo stesso tempo.

Immerso nei boschi si trova il Vivo d’Orcia, un piccolo paese che prende il nome dal fiume che lo attraversa, le cui sorgenti, Ermicciolo, Ente e Burlana alimentano l’acquedotto che rifornisce Siena e la sua provincia.
Lungo il suo corso s’incontrano tracce di antichi opifici costruiti per sfruttare l’energia idrica del torrente: segherie, ferriere, mulini.

Tale è la potenza dell’acqua che già nel XII secolo San Romualdo, avendo scelto la zona del Vivo per fondare un eremo, descrisse questo luogo incantato come: “selvaggio e magnifico, una piccola altura protesa al limite fra il regno del faggio e quello del castagno, pochi metri pianeggianti presso una stretta sinuosa, improvvisa, dalla quale scaturivano con fragore di tuono due grosse e travolgenti polle d’acqua gelate”.

HIGHLIGHTS:

Vivo d’Orcia, sorgente dell’Ermicciolo, Eremo di San Romualdo, cascate del Vivo, torrente Ente, Rifugio Amiatino.


INFO

LUNGHEZZA ESCURSIONE: 14 Km circa


DISLIVELLO: circa 600 metri in salita


LIVELLO DI DIFFICOLTA': FACILE


ABILITA': PRINCIPIANTE


GUIDA: LEROY

GIOVANI GREEN TROTTER:
Bambini sotto agli 8 anni non possono partecipare.
I bambini tra gli 8 e i 12 anni possono partecipare.

Bambini sopra i 12 anni possono sempre partecipare.

COMPAGNI DI VIAGGIO
I nostri amici a 4 zampe NON possono partecipare.

CIBO: A SACCO


APPUNTAMENTI:
Firenze: ore 08:00
Vivo d'Orcia: ore 10:00

RIENTRO: Rientro previsto alle macchine intorno alle ore 18:30. Successivamente rientro al proprio domicilio.

ORGANIZZAZIONE

ATTREZZATURA NECESSARIA:

SCARPE TREKKING ALTE
K-WAY
TORCIA
GUANTI
ACQUA

LA QUOTA COMPRENDE:

Organizzazione.
Coordinamento.
Conduzione delle attività.
Accompagnamento con Guida Ambientale Escursionistica abilitata ai sensi della L.R. 86/2016 e successive modifiche.

LA QUOTA NON COMPRENDE:

I costi per i trasferimenti verranno equamente suddivisi tra i passeggeri di ogni macchina. Andare a Zonzo non interviene in nessun modo nella composizione delle auto, lasciando ai partecipanti la scelta di condividere o non condividere il viaggio con altri. I costi per i trasferimenti stimati per la tratta a/r dal punto di partenza cittadino al punto di partenza del trekking sono di circa 40 € da dividere tra i componenti di ogni auto (fonte: viamichelin). Questa indicazione vi permette di avere un riferimento per condividere i costi benzina con gli altri componenti della vostra auto.
Tutto quello che non è specificato nella voce "La quota comprende".

SPOSTAMENTI:
Sarà possibile partecipare anche per chi non ha la macchina; è sufficiente che sia in grado di raggiungere autonomamente il punto di incontro indicato in fase di acquisto. Chi preferisce raggiungere autonomamente il luogo di partenza del trekking, potrà indicarlo in fase di acquisto.
Il luogo e l'orario esatti di incontro verranno comunicati esclusivamente tramite email indicata in fase di prenotazione. Si ricorda di controllare lo spam.


Prima di iscriverti, consulta le Penali di Cancellazione


Andare a Zonzo si riserva il diritto di modificare l'itinerario, anche sul momento, nel caso che la guida valuti che non ci siano le condizioni perfette per la sua realizzazione e l'incolumità dei partecipanti.


NON HAI TROVATO RISPOSTA AI TUOI DUBBI? PROVA QUI


Non è il trekking che fa per te? Prova a vedere questi!

Carrello
Torna su