Viaggi a piedi guidati | Valtellina Tour | Andare a Zonzo
Con questo prodotto guadagnerai:
2000 Punti – 2700 Punti in Programma fedeltà

Valtellina Tour

Viaggio a piedi nel Parco dello Stelvio


Dal 16 al 23 Luglio 2022

Un’avventura di una settimana nel settore occidentale e lombardo del Parco Nazionale dello Stelvio, fra cime, verdi praterie d’alta quota, laghi alpini, cascate e ghiacciai.

Viaggio coperto da SAFE100

ASSICURAZIONE INFORTUNI COMPRESA

🌴 🌴 Con questo ordine pianterai un nuovo albero 💚 🌎

Paga ora la caparra per il viaggio

100,00135,00

Svuota

In gruppo

8 giorni

MEDIO

900
totale

Il viaggio

Faremo tappa fissa in una confortevole struttura a Bormio e da qui ci sposteremo giornalmente per brevi tratti, raggiungendo i punti iniziali dei trekking.

In questo viaggio uniremo ad alcune tipicità locali il piacere immenso dell’avventura in montagna, fra i ghiacciai, il Gran Zebrù, la Val Rosole e le tante cime che hanno reso celebre l’area dello Stelvio e del ghiacciaio dei Forni.

Un viaggio dedicato all’esplorazione delle più belle zone del celebre Parco Nazionale fondato il 24 aprile 1935, in una zona dove si era combattuto duramente durante la Prima Guerra Mondiale.
Una porzione di territorio a cavallo di Lombardia, Alto Adige e Trentino che ospita alcune delle vette più alte delle Alpi Centrali: il gruppo Ortles-Cevedale su tutte.

Il programma è studiato per alternare adeguatamente l’impegno e la difficoltà delle salite, col risultato di un viaggio ben bilanciato e affrontabile nonostante la durata di una settimana (che poi in realtà, più si sta in montagna, più si sta bene!).

HIGHLIGHTS:

Bormio, terme, bagni vecchi, bagni nuovi, ghiacciaio dei Forni, Gran Zebrù, 3000.

Programma

Day 1 - sabato 16 Luglio

Dopo il lungo viaggio ci vuole proprio un’escursione panoramica della valle che porti nel cuore delle tradizioni che hanno reso nota questa porzione del territorio alpino. Andremo alla scoperta della fonte pliniana, fra i bagni vecchi e quelli nuovi di Bormio.

Km giornalieri: 5 Km Dislivello giornaliero: 190 m


Day 2 - domenica 17 Luglio

Ad attenderci per questa seconda giornata di viaggio vi sarà il Sentiero Glaciologico alto, che fu inaugurato nel 1995 per celebrare il centenario della data di fondazione del Comitato Glaciologico italiano.

Il percorso si snoda in valle dei Forni e conduce proprio alla scoperta dell’omonimo ghiacciaio, che potremo ammirare “dal basso” (raggiungeremo quasi i 2600 m. di quota). Il percorso attraversa due caratteristici e unici ponti tibetani sospesi sopra le acque impetuose in uscita dalla bocca del ghiacciaio stesso.

Km giornalieri: 9 Km Dislivello giornaliero: 550 m


Day 3 - lunedì 18 Luglio

Cammineremo alla volta della Croce della Reit a 2126 m.s.l.m. dalla quale si può godere di un panorama sull’intera vallata e pure sulle valli circostanti. Una tappa fondamentale, appagante dell’escursionismo nella zona.

Km giornalieri: 12 Km Dislivello giornaliero: 950 m


Day 4 - martedì 19 Luglio

Terme day, una giornata di facile trekking mattutino per poi proseguire la giornata alla scoperta delle terme vecchie e nuove di Bormio. La giornata ideale per godersi la montagna e ricaricarsi per il giorno successivo.

Km giornalieri: 6 Km Dislivello giornaliero: 300 m


Day 5 - mercoledì 20 Luglio

Con questa escursione, per la prima volta arriveremo insieme oltre i 3000 m. di quota; e più precisamente: raggiungeremo i 3012 m. s.l.m. di Cima Bianca e i 3156 m.s.l.m. del Monte Vallecetta, due 3000 in un giorno!

Il lungo e spettacolare percorso ci condurrà ad ammirare panorami unici da un’altitudine privilegiata. Arriveremo anche ai laghetti di Profa, vere perle turchine nel fianco della montagna.

Km giornalieri: 22 Km Dislivello giornaliero: 1450 m


Day 6 - giovedì 21 Luglio

In questo sesto giorno raggiungeremo la cima del panoramicissimo Monte delle Scale a 2495 m. s.l.m. passando per i bellissimi laghi alpini delle Scale e delle Fraele.
Raggiungeremo la grande croce panoramica che domina incontrastata l’alta valle.

Km giornalieri: 10 Km Dislivello giornaliero: 550 m


Day 7 - venerdì 22 Luglio

In questa giornata ci porteremo in Val Zebrù (si, proprio quella del mitico e celebre Gran Zebrù!) per percorrere un lungo, sebbene affrontabilissimo, percorso in quota (raggiungeremo i 2352 m.s.l.m.) verso il Rifugio Campo. Questo territorio che è stato da poco reintrodotto nel Parco Nazionale dello Stelvio è ricco di ungulati e di gipeti.

Km giornalieri: 19 Km Dislivello giornaliero: 900 m


Day 8 - sabato 23 Luglio

Per la giornata del rientro ci aspetta una vera perla escursionistica situata in una piccola valle, collaterale, nascosta e splendida, quanto poco conosciuta: nella patria del cosiddetto “Sassismo” ovvero la Val di Mello. Cammineremo alla volta dalla Cascata Chiusa, con un bellissimo e facile percorso.

Km giornalieri: 6 Km Dislivello giornaliero: 200 m


Organizzazione

Sistemazione: Ostello


Camere e letti: Doppia, Tripla


Disponibilità singola: NO


Età minima: 16 anni


Cani: I nostri amici a 4 zampe NON possono partecipare.


Luogo di incontro: Bormio intorno alle ore 11
In fase di pagamento della prenotazione potrai scegliere come raggiungere il luogo di incontro


La Quota comprende:

Organizzazione
Accompagnamento con Guida Ambientale Escursionistica

Assicurazione RC (Responsabilità Civile Guida) per tutta la durata del viaggio.
7 Pernottamenti 
7 Colazioni in struttura
5 Cene in struttura
***Assicurazione Infortuni***


La Quota NON comprende:

Costi di trasferimento per/da Bormio
Spostamenti in auto in zona per raggiungere la partenza dei trekking. Costi verranno divisi equamente tra i partecipanti.
Tutti i pranzi a sacco
2 Cene lasciate libere
Ingresso alle terme (facoltativo)
Bevande ed extra nelle cene
Tassa di soggiorno
Tutto quanto non indicato nella voce “LA QUOTA COMPRENDE”

Guida

Pietro

Il 25 di gennaio è spesso uno dei giorni più freddi dell’anno. E con la passione per il freddo, per la montagna in inverno - ma anche nelle altre stagioni - e per le gelide e cristalline acque alpine ci sono decisamente nato.

Sin da piccolo la mia famiglia mi ha avvicinato alla vita di montagna in ogni sua forma: dalle passeggiate, allo sci e sci alpinismo, al mondo delle gare, fino all'arrampicata e alla grande passione per le traversate alpine e le bivaccate completamente wild, con pedule o ramponi ai piedi che fosse.

Le lunghe estati trascorse sull'Altipiano di Asiago e in Dolomiti, soprattutto nell'Ampezzano e in Alta Pusteria mi hanno donato la libertà di poter godere della bellezza piena e totale di un ambiente montano vissuto senza filtri, senza finzione e senza esagerazioni retoriche. Così come nuda e bella è la roccia, così come bianca e candida è la neve appena caduta. Tuttavia il tempo non bastava mai a saziare la mia voglia di continuare a salire, esplorare, scalare, camminare. Fra un buon grappino in quota o una pozione magica al sambuco, e una bella chiacchierata ciò che mi piace di più del condurre gruppi è godere e far godere gli altri della bellezza del nostro territorio montano e appenninico.

Sono veneto, e per le mie altre due grandi passioni, la storia e la pesca con la mosca, mi sono trasferito in Toscana, dove mi sono laureato e specializzato in Storia Contemporanea. Ho scritto diversi volumi sulla storia locale toscana e italiana.

Amo l’ambiente naturale, le montagne, la storia coi suoi ritratti e a volte le sue pieghe torbide, le spy stories, i fiumi e il patrimonio fluviale libero e incontrastato. Adoro la scrittura libera oppure legato alle diverse epoche storiche, i viaggi, la geografia, le esplorazioni. Non amo gli impianti di risalita, soprattutto quelli abbandonati, le dighe, il caldo torrido e chi getta i fazzoletti di carta o urla nei parchi nazionali. Non amo nemmeno chi pensa che una montagna sia qualcosa da prendere o predare, quando invece ogni cosa che ci da va presa semplicemente per quello che è: un dono, oppure un avvertimento.

Amo il trekking e la possibilità di far star bene gli altri camminando, mi piace cosa esce dalla miscela degli incontri umani e l’energia che questo sprigiona, sono Guida Ambientale Escursionistica. Sarò lieto di guidarvi.


Informazioni

Prezzo totale del viaggio: 900 € di cui 100,00135,00 come caparra all'atto della prenotazione e 800 € come saldo.
Prenotazione viaggio: Per prenotare la propria partecipazione al viaggio, è necessario pagare la caparra del viaggio. Successivamente dovrà essere pagata la quota del saldo corrispondente a 800 € entro e non oltre il 03/06/2022
Contratto: Nella fase di pagamento della caparra, vi verrà fatto compilare online il Contratto di Pacchetto Turistico. I dati richiesti sono tutti obbligatori.
Dettagli prenotazione: Gli iscritti riceveranno tutti i dettagli della prenotazione e del viaggio per email.

L'evento è a numero chiuso. L'unico modo per potersi iscrivere è attraverso questo sito.


Prima di iscriverti, consulta le Penali di Cancellazione


Andare a Zonzo si riserva il diritto di modificare l'itinerario, anche sul momento, nel caso che la guida valuti che non ci siano le condizioni perfette per la sua realizzazione e l'incolumità dei partecipanti.

Richiedi info

    Non è il viaggio che fa per te? Prova a vedere questi!
    Assicurazione Annullamento

    SI, NO

    Torna su