Con questo prodotto guadagnerai:
2000 Punti in Programma fedeltà

Bari Matera Wild

Viaggio guidato a piedi sul Cammino Materano


Dall'11 al 18 Marzo 2023

Dalla Basilica di San Nicola di Bari, lungo l’antico territorio della Peucezia: dalla fiorente macchia di ulivi che contraddistingue la piana costiera, alla steppa murgiana, ai boschi di querceti, conifere e lussureggianti campi di grano, fino alle lame e gravine che compongono il meraviglioso paesaggio rupestre dove si elevano Gravina in Puglia e Matera.

ASSICURAZIONE ANNULLAMENTO COMPRESA

ASSICURAZIONE INFORTUNI COMPRESA

🌴 🌴 Con questo ordine pianterai un nuovo albero 💚 🌎

Paga ora la caparra per il viaggio

100,00


In gruppo

8 giorni

FACILE

700
totale

Il viaggio

Il Bel Paese (che se lo chiamiamo così, una ragione c’è!). Un viaggio entusiasmante, un’ immersione totale. Zaino in spalla, tenda, sacco a pelo, in sicurezza, ospitati da antiche Masserie e Agriturismi, che significa anche adattarsi ad ogni evenienza e situazione, può capitare che i bagni pubblici siano realmente a ciel aperto o che le docce non siano confortevoli come quelli di un hotel, che durante le notti saremo circondati da cani da pastore che ci fanno da guardia e che a prima mattina faremo colazione con uova e latte appena fatto.

Vivi, senti, e respiri la semplicità di quanto hai attorno, le emozioni si intensificano e i pensieri si liberano. Alla scoperta di borghi antichi, chiese rupestri, vestigia greche e romane, trulli e muretti a secco, e della straordinaria gastronomia fatta di sapori genuini.

E nelle Murge, tra le cui mura di pietra si rinnova una millenaria tradizione contadina che sa cogliere il meglio di questa terra, pur rispettandola. Jazzi (recinti in pietra per delimitare il gregge), tratturi (ampi sentieri erbosi percorsi dal bestiame) e, ovviamente, transumanza sono soltanto alcuni dei termini che evocano un passato ancora presente, custodito gelosamente dalla gente del posto.

HIGHLIGHTS:

Bari, Bitetto, Cassano delle Murge, Santeramo in Colle, Altamura, Gravina in Puglia, Matera.

Programma

Day 1 - sabato 11 Marzo

Arrivo a Bari, raduno con tutti i partecipanti, illustrazione e pianificazione del viaggio. Cena e pernottamento in hotel.

Day 2 - domenica 12 Marzo

Lasceremo il mare per raggiungere Bitetto. Il paese possiede un bellissimo e sconociuto centro storico medievale, noto per la presenza delle spoglie del Beato Giacomo, un frate laico morto in odore di santità, il cui corpo è rimasto nei secoli intatto all’interno del Santuario in suo onore. Cena a ristorante… e’ giunta l’ora di montare la tenda.

Km giornalieri: 10 Km Dislivello giornaliero: 140 m


Day 3 - lunedì 13 Marzo

Attraverso una vera e propria selva di ulivi che caratterizza le terre simbolo della Puglia: esemplari che da millenni costituiscono un vero e proprio patrimonio naturale. Lungo queste vaste distese di uliveti, vigneti e mandorleti dove sorgono antichi trulli e muretti fatti a mano, incantati da quello che ci circonda senza accorgercene siamo a Cassano delle Murge, dove artefatti in pietra, e vari oggetti trovati nelle grotte limitrofe alla cittadina ci riveleranno i segni lasciati della preistoria. Cena in masseria e notte in tenda.

Km giornalieri: 30 Km Dislivello giornaliero: 340 m


Day 4 - martedì 14 Marzo

All’alba belli freschi e riposati rifacciamo gli zaini e ripartiamo attraversando il Bosco di Mesola. Il bosco per la presenza di diverse specie arboree tra cui querce, arbusti tipici della macchia mediterranea, creste rocciose, cavità carsiche, doline e inghiottitoi, campi di grano e rigogliosi pascoli sarà il nostro scenario principale di tappa.

Direzione Santeramo in Colle attraverso la Pineta Galietti, il tempo di dare un’occhiata e via, si riparte, c’è da montare la nostra casetta. Dove? In una meravigliosa fattoria a conduzione familiare, circondati da campi coltivati e animali di qualsiasi genere, mucche, capre, pecore, cavalli, cani e gatti. Uno spasso… Cena in masseria e notte in tenda.

Km giornalieri: 25 Km Dislivello giornaliero: 240 m


Day 5 - mercoledì 15 Marzo

Al canto del gallo dopo una ricca colazione è il momento di addentrarsi lentamente nel cuore dell’Alta Murgia, una delle più importanti praterie d’Italia per la presenza di vari endemismi floristici e di una delle maggiori popolazioni di avifauna.

Il nostro obbiettivo è la città di Altamura, la città federiciana. Fu proprio l’imperatore Federico II nella visita del 1232 che vide i ruderi di una città antica e decise di rifondarla costruendovi anche una basilica dedicata a Santa Maria Assunta. Qui non ci faremo mancare la famosa focaccia barese cotta con la pala e il pane di Altamura DOP: un prodotto di panetteria ottenuto da un impasto di semola rimacinata di grano duro, lievito madre o pasta acida, sale marino e acqua.

Usciamo dalla città e ci dirigiamo da Peppino, contadino cortese e disponibile che ci darà la possibilità di sistemare di nuovo le nostre tende e l’uso della cucina della sua bella villetta nel bel mezzo dei campi coltivati.

Km giornalieri: 25 Km Dislivello giornaliero: 360 m


Day 6 - giovedì 16 Marzo

Salutiamo Peppino tra la Murgia e la Fossa Bradanica, il paesaggio incessante, tra vaste distese coltivate a grano e seminativi tra cui lupino, cicerchia e avena, ci inebrierà fino ad arrivare a Gravina in Puglia, abitata ininterrottamente da oltre diecimila anni, conosciuta per il formaggio Pallone di Gravina, perché dà origine alle gravine, profondi canyon su cui spicca il ponte acquedotto e per il vino Gravina DOC.

Parte della città si estende sulle sponde di un crepaccio profondo, molto simile ai canyon, scavato nella roccia dal torrente Gravina, da cui prendono il nome le famose gravine della Murgia.

Pochi kilometri ancora e siamo a Picciano, qui saremo ospiti di Maria Laura, che conduce una piccola fattoria familiare e ci delizierà con i suoi piatti, frutto del lavoro e della stagionalità, proposti in tipiche ricette tradizionali e rurali…come nonna comanda!

Km giornalieri: 20 Km Dislivello giornaliero: 320 m


Day 7 - venerdì 17 Marzo

Ci siamo!! Dopo tanti agognati km con sulle nostre spalle il nostro fedele amico di viaggio, lo zaino. Matera. La straordinaria bellezza e unicità dell’habitat rupestre si svela finalmente dinanzi ai nostri occhi.

I “Sassi“, assieme alle cisterne ed i sistemi di raccolta delle acque, sono la caratteristica peculiare di Matera. Si tratta di antichi aggregati di case scavate nella calcarenite, a ridosso di un profondo burrone, la “Gravina”. Alla fine del 1993 l’UNESCO ha dichiarato i rioni Sassi patrimonio mondiale dell’umanità. A Matera brinderemo alla nostra missione compiuta in uno dei tanti locali scavati nella roccia per poi incamminarci alla stazione, dove prenderemo il nostro bus che ci riporterà a Bari. Cena e pernottamento in hotel.

Km giornalieri: 20 Km Dislivello giornaliero: 220 m


Day 8 - sabato 18 Marzo

A Bari ci aspetta una mezza giornata di relax, faremo una bella passeggiata sul lungomare, dal porto nuovo al porto vecchio, con il suo impareggiabile panorama sul mare Adriatico e i suoi palazzi stile Liberty. A metà del percorso ci addentreremo tra i vicoli di Bari Vecchia per poi fare rientro alle nostre destinazioni intorno alle ore 15:00.

Day 9 -

Organizzazione

Sistemazione:


Camere e letti:


Disponibilità singola: NO


Età minima: 16 anni


Cani: I nostri amici a 4 zampe NON possono partecipare.


Luogo di incontro: Bari alle ore 17
Una volta effettuata la prenotazione, saremo felici di aiutarti a trovare la migliore soluzione per te, per raggiungere il punto di incontro del viaggio. Contattaci!


La Quota comprende:

Organizzazione
Accompagnamento con Guida Ambientale Escursionistica

Assicurazione RC (Responsabilità Civile Guida) per tutta la durata del viaggio.
Assicurazione Infortuni
Assicurazione Annullamento
2 Pernottamenti a Bari
2 Colazioni in struttura
6 Cene
Biglietto autobus Matera – Bari


La Quota NON comprende:

Costi di trasferimento per/da Bari
Pasti non indicati ne “La quota comprende”
Tutto quanto non indicato nella voce “LA QUOTA COMPRENDE”

Guida

Antonio Miraglia guida ambientale escursionisticaAntonio M

Ciao, sono Antonio, ma chiamatemi Tony. In un freddo giorno di Novembre del 1983 a mia mamma è venuta in mente l'idea di mettermi al mondo: ed eccomi qua! Napoletano, verace, scugnizzo combina guai, che con il passare del tempo (tra calci da dietro presi da mio padre e tirate di orecchie di mia madre) si è raddrizzato...Almeno così dicono! Scorpione di segno, ascendente Ariete, non sto fermo un attimo, tranne quando dormo.

Diverse sono state le mie esperienze durante il mio percorso di vita: ho lavorato, ho studiato, imparando ad interagire con tutti! Sono un ragazzo espansivo e con me si può spaziare e ragionare di qualsiasi cosa: dalla musica all'arte, alla storia alla natura e al cibo. Non mi piace vivere in città dove vedo troppo consumismo; non mi piace calpestare l'asfalto, respirare smog e stare in macchina in coda anche solo per più di 10 minuti; non sopporto le file alle casse e i centri commerciali, né tanto meno starmene seduto sul divano.

Appena ho compiuto la maggiore età, ho deciso che dovevo mettermi sulle spalle uno zaino diventando da li a poco un ''backpaker'', viaggiando ed esplorando gran parte di mondo; dalle metropoli al deserto, dal mare alla montagna, appassionandomi di tutto ciò che la nostra madre terra ci ha regalato. Negli anni sono diventato soccorritore volontario, perché la sicurezza è importante e non è mai abbastanza! Aiutare le persone in difficoltà per me è ininterrottamente stato motivo di grande orgoglio.

C'è sempre, nella nostra vita, una misteriosa coincidenza, un filo conduttore, una trama che qualcuno chiama anche vocazione, o addirittura destino. Dobbiamo saper riconoscere questo momento e avere il coraggio di non tradire se stessi, se vogliamo restare tali, facendo qualcosa che vale la pena di esser fatta. La vita non è trovare se stessi. La vita è creare se stessi. Così... Dopo quasi 15 anni passati come dipendente in una classica azienda, ho deciso che dovevo seguire la mia strada, sono diventato guida ambientale escursionistica, ebbene sì era arrivato il momento di stravolgere la mia vita, il mio posto era all'aperto tra mari e monti, campagne e borghi, prati e sentieri condividendo passioni, risate e tempo libero con gli altri. Questo offro e, come si dice a Napoli...ci metto, "Anema e Core"... quindiiiii???...Jamm' Jaaa'


Informazioni

Prezzo totale del viaggio: 700 € di cui 100,00 come caparra all'atto della prenotazione e 600 € come saldo.
Prenotazione viaggio: Per prenotare la propria partecipazione al viaggio, è necessario pagare la caparra del viaggio. Successivamente dovrà essere pagata la quota del saldo corrispondente a 600 € entro e non oltre il 10/02/2023
Contratto: Nella fase di pagamento della caparra, vi verrà fatto compilare online il Contratto di Pacchetto Turistico. I dati richiesti sono tutti obbligatori.
Dettagli prenotazione: Gli iscritti riceveranno tutti i dettagli della prenotazione e del viaggio per email.

L'evento è a numero chiuso. L'unico modo per potersi iscrivere è attraverso questo sito.


Prima di iscriverti, consulta le Penali di Cancellazione:

Disdetta dal giorno successivo alla prenotazione fino a 40 gg dalla partenza: penale 0%

Disdetta dal 39° giorno al 20° giorno antepartenza: penale 50%

Disdetta dal 19° giorno successivo alla prenotazione a 0 giorni antepartenza: penale 100%


Andare a Zonzo si riserva il diritto di modificare l'itinerario, anche sul momento, nel caso che la guida valuti che non ci siano le condizioni perfette per la sua realizzazione e l'incolumità dei partecipanti.

Richiedi info

    Non è il viaggio che fa per te? Prova a vedere questi!
    Carrello
    Torna su