Viaggi a Piedi guidati | Elba Selvaggia | Andare a Zonzo
Con questo prodotto guadagnerai:
1800 Punti in Programma fedeltà

Elba Selvaggia

Escursione guidata all'Isola d'Elba


90,00


In gruppo

4 giorni

DIFFICILE

90

Quattro giorni in un viaggio brado all’Isola d’Elba. Si tratta della Grande Traversata Elbana alla maniera di Andare a Zonzo. Vale a dire che in buona parte il percorso differisce da quello ufficiale.

Cammineremo in lungo e in largo per l’isola, avremo vedute incredibili e visiteremo luoghi privilegiati. E quando ti sembrerà che tutto sia finito, ti accorgerai che ancora ce ne sono delle belle.

Il viaggio più impegnativo di tutto il calendario di Andare a Zonzo. Se è la prima volta che cammini con Tommaso, prima di iscriverti, contattaci.

HIGHLIGHTS:

Il sole dell’isola, il mare, vedute mozzafiato, le vesciche e la roccia della discesa.

Day 1 - sabato 29 Maggio

Partiremo con l’aliscafo veloce da Piombino in direzione Cavo. Appena giunti sull’isola faremo velocemente dei rifornimenti alimentari e partiremo per la nostra avventura.

Lungo uno splendido crinale avremo modo di scoprire la costa Nord e la costa Sud dell’isola. Oltre allo splendore della macchia mediterranea e al profilo intero dell’isola.

Durante la giornata ci avvicineremo al Castello del Volterraio, che però non raggiungeremo, ma sarà nostra guida per buona parte del percorso.

La sera ceneremo a Porto Azzurro, in un ristorante / pizzeria che sceglieremo insieme.

Notte in bivacco (solo sacco a pelo, niente tenda)

Km giornalieri: 20 Km Dislivello giornaliero: 1100 m


Day 2 - domenica 30 Maggio

Appena svegli ci stropicceremo gli occhi; faremo lo zaino e una piccola colazione (a sacco) per ripartire alla volta di una delle spiagge più belle di tutta l’isola.

L’itinerario della seconda giornata è il più breve e, forse, il meno spettacolare da un punto di vista paesaggistico. Si sviluppa sull’interno dell’isola, ma a una quota piuttosto bassa. Comunque raggiungeremo il monte Orello dove faremo la pausa pranzo a sacco fino a raggiungere nel primo pomeriggio la spiaggia dove trascorreremo qualche ora.

La sera ceneremo in un ristorante / pizzeria che sceglieremo insieme.

Notte in bivacco (solo sacco a pelo, niente tenda)

Km giornalieri: 15 Km Dislivello giornaliero: 800 m


Day 3 - lunedì 31 Maggio

Il terzo giorno sarà il più impegnativo di tutta la nostra avventura. La sveglia sarà prestissimo e anche in questo caso faremo una colazione a sacco per prepararsi alle ascese (e discese) della giornata.

Per pranzo arriveremo a Procchio, dove avremo un’oretta di pausa dopo pranzo (il pranzo sacco ce lo procureremo nei supermercati di Procchio).

Ripartiti da Procchio cominceremo la seconda parte della giornata che ci porterà fin sul Monte Capanne.

Cena a sacco e notte in bivacco (solo sacco a pelo, niente tenda)

Km giornalieri: 17 Km Dislivello giornaliero: 1800 m


Day 4 - martedì 1 Giugno

L’ultimo giorno, stanchi e fieri del nostro viaggio, ci aspetta una tappa per niente banale. Le salite saranno finite e avremo solo una bellissima (e lunga) discesa che ci porterà fino a Pomonte, dove arriveremo intorno alle 13.

Da lì un paio d’ore di pausa in spiaggia o a ristorante per un meritato pranzo a base di pesce, per poi riprendere l’autobus che da Pomonte ci riporterà a Portoferraio dove ci imbarcheremo per tornare a Piombino intorno alle 17:30.

Km giornalieri: 8 Km Dislivello giornaliero: 1000 (discesa) m


Sistemazione:


Camere e letti:


Disponibilità singola: NO


Età minima: 16 anni


Cani: I nostri amici a 4 zampe NON possono partecipare.


Luogo di incontro: Piombino
Viene fissato un luogo di incontro a Firenze per chi desidera condividere il viaggio con altri partecipanti. Ciò non rappresenta un obbligo, infatti in fase di prenotazione potete scegliere da dove partire.


La Quota comprende:

Logistica
Accompagnamento con Guida Ambientale Escursionistica
Assicurazione RC (Responsabilità Civile Guida) per tutta la durata del viaggio.


La Quota NON comprende:

Costi di trasferimento da e per l’Elba
Tutti i pranzi a sacco e le cene in struttura
Traghetto (passaggio ponte)
Autobus per il ritorno da Pomonte a Portoferraio
Bevande ed extra nelle cene
Tutto quanto non indicato nella voce LA QUOTA COMPRENDE

Prezzo totale del viaggio: 90 €
Prenotazione viaggio: Per prenotare la propria partecipazione al viaggio, è necessario iscriversi pagando online la caparra.
Contratto: Nella fase di pagamento della caparra, vi verrà fatto compilare online il Contratto di Pacchetto Turistico. I dati richiesti sono tutti obbligatori.
Dettagli prenotazione: Gli iscritti riceveranno tutti i dettagli della prenotazione e del viaggio per email.
Saldo viaggio: Dopo la prenotazione, verrà richiesto il saldo di -- euro tramite bonifico bancario entro il .

L'evento è a numero chiuso. L'unico modo per potersi iscrivere è attraverso questo sito.


Andare a Zonzo si riserva la facoltà di modificare a suo insindacabile giudizio l'itinerario, se necessario

Tommaso

Alle 10 in punto (così almeno dice mia madre) di martedì 25 marzo 1980, mi proietto a mele strette nel mondo; sono quindi un ariete ascendente gemelli, e questa non è una fortuna. Mi chiamo Tommaso Castelli e sono una guida ambientale escursionistica dal 2011. Mi piace l’idea di condividere la mia passione per il viaggio, per il cammino, per la storia, per gli opposti, per la fatica, per l’etnografia, per l’altrove, per le radici, per lo straniero, per gli odori, per i suoni. Quello che mi interessa, oltre a far conoscere posti spettacolari e nascosti, è creare un’energia tra le persone, un’energia unica che cambia sempre viaggio dopo viaggio.

Credo che i più bei ricordi di un viaggio non si possano solo ridurre a qualche bella foto scattata o a qualche animale o pianta scoperti nel bosco; i ricordi dei viaggi li fanno le persone e sono le persone che voglio fare incontrare, in contesti diversi, in contesti altri. Mi preme sottolineare che con me possono viaggiare tutti, ma si viene per camminare, per scoprire e per scoprirsi, per stancarsi, per cenare tutti insieme attorno ad un tavolo o ad un fuoco, per addormentarsi stanchi ma fieri della nostra fatica.

Di me posso dire che mi piacciono da morire le moules-frites, sono un appassionato di birre trappiste, ma anche la Brugse Zot e la Delirium Tremens sono birre che hanno un loro perché. Tra il freddo e il caldo, scelgo il caldo, tra essere e avere sono e non ho. Sarò per sempre grato ai Coen per Il Grande Lebowski, a Maupassant per essere esistito, ad Goncaròv per Oblomov ed ai Family per Family Entertainment.






    Torna su