Viaggi a Piedi guidati | Alla scoperta del Barolo | Andare a Zonzo
Con questo prodotto guadagnerai:
1000 Punti in Programma fedeltà

Alla scoperta del Barolo

Viaggio a piedi guidato nelle Langhe alla scoperta del Barolo


Dal 16 al 18 Aprile 2021

Le Langhe: le aspre lande del vino piemontese, il Barolo. Colline e borghi storici in cui il nobile nettare ha risvegliato l’orgoglio degli uomini.

Caparra per il viaggio:

50,00

Disponibilità: Evento a numero chiuso. Posti ancora disponibili.


In gruppo

3 giorni

FACILE

270

Le Langhe: le aspre lande del vino piemontese, le colline pettinate e i borghi storici in cui il nobile nettare ha risvegliato l’orgoglio degli uomini “vinti” da decenni di spopolamento.

Tre giorni di trekking per scoprire i colori primaverili di un Piemonte che sembra uscito dalla tela di un pittore. A perdita d’occhio i paesaggi ondulati dove nascono alcuni tra i rossi più pregiati d’Italia. Attraverseremo le vigne ordinate e i boschi selvaggi, con lo sguardo puntato sui castelli che svettano tra i borghi e sul Monviso, il re di pietra che nelle giornate terse domina su tutta la regione.

Le Langhe hanno conservato tutto il fascino della loro storia grazie a un passato di grande povertà in cui ai giovani non restava altro che prendere la via delle fabbriche nelle grandi città. Queste colline hanno restituito loro tutto l’orgoglio che solo i prodotti della terra sanno dare.

Percorreremo i sentieri del vino Patrimonio dell’Umanità Unesco, unici al mondo per il modo in cui l’uomo ha esaltato le forme della natura.

HIGHLIGHTS:

Il borgo di Barolo; i colori primaverili; il Cedro del Libano secolare; la cena con prodotti tipici che non dimenticherete mai.

Day 1 - venerdì 16 Aprile

Arrivo ad Alba e sistemazione nelle stanze. Iniziamo il nostro dalla patria di uno dei vini più pregiati del Piemonte, alla corte del principe Barbaresco. A due passi da Alba, la capitale delle Langhe, cammineremo immersi nel paesaggio Patrimonio dell’Umanità Unesco. Pranzo al sacco. Visita di una cantina con degustazione di Barbaresco e apericena. Rientro ad Alba in serata.

 

Km giornalieri: 10 Km Dislivello giornaliero: 400 m


Day 2 - sabato 17 Aprile

La tappa più dura della nostra tre giorni; cammineremo per 5/& ore e vedremo borghi indimenticabili nella favolosa cornice dei vigneti Barolo. Serralunga d’Alba è il nostro punto di partenza per esplorare Barolo, Monforte d’Alba, Castiglione Falletto e rientrare ad Alba per la cena in trattoria con prodotti tipici.

Km giornalieri: 19 Km Dislivello giornaliero: 800 m


Day 3 - domenica 18 Aprile

Ci spostiamo a La Morra per il primo trekking ad anello. Lo splendido borgo arroccato è la partenza per perdersi in un oceano di vigneti. Pranzeremo al sacco nei pressi di una cappella di campagna per poi dirigerci verso la pittoresca cappella delle Brunate. Al termine dell’escursione visita di una cantina e rientro alle proprie città di origine.

Km giornalieri: 14 Km Dislivello giornaliero: 400 m


Sistemazione: Albergo


Camere e letti: Doppia


Disponibilità singola: SI


Età minima: 16 anni


Cani: I nostri amici a 4 zampe NON possono partecipare.


Luogo di incontro: Alba
Viene fissato un luogo di incontro a Firenze per chi desidera condividere il viaggio con altri partecipanti. Ciò non rappresenta un obbligo, infatti in fase di prenotazione potete scegliere da dove partire.


La Quota comprende:

Logistica
Accompagnamento con Guida Ambientale Escursionistica
Assicurazione RC (Responsabilità Civile Guida) per tutta la durata del viaggio.
2 Pernottamenti in camera doppia
2 Colazioni in struttura
2 Cene in struttura
Assicurazione medico-bagagli
Kit di Andare a Zonzo


La Quota NON comprende:

Costi di trasferimento per/da Alba
Spostamenti in auto in zona per raggiungere la partenza dei trekking. Costi che verranno divisi equamente tra i partecipanti.
Tutti i pranzi a sacco
Bevande ed extra nelle cene
Tassa di soggiorno
Tutto quanto non indicato nella voce LA QUOTA COMPRENDE

I partecipanti alle nostre esperienze non sono coperti da assicurazione personale infortuni.
E’ possibile aggiungere un’assicurazione infortuni e/o un’assicurazione annullamento del viaggio.

Prezzo totale del viaggio: 270 €
Prenotazione viaggio: Per prenotare la propria partecipazione al viaggio, è necessario iscriversi pagando online la caparra.
Contratto: Nella fase di pagamento della caparra, vi verrà fatto compilare online il Contratto di Pacchetto Turistico. I dati richiesti sono tutti obbligatori.
Dettagli prenotazione: Gli iscritti riceveranno tutti i dettagli della prenotazione e del viaggio per email.
Saldo viaggio: Dopo la prenotazione, verrà richiesto il saldo di 220 euro tramite bonifico bancario entro il 12/03/2021.

L'evento è a numero chiuso. L'unico modo per potersi iscrivere è attraverso questo sito.


Andare a Zonzo si riserva la facoltà di modificare a suo insindacabile giudizio l'itinerario, se necessario

mattia bianco guida ambientale escursionisticaMattia

Il mio soprannome, Araldo Bellachioma, è nato moltissimi anni prima della mia capigliatura e sopravvivrà al rasoio. Mi chiamo Mattia Bianco e la mia missione è accompagnarvi ovunque mi sia emozionato almeno un po’. Nella vita non rinuncerò mai alla curiosità, quella di scoprire qualcosa che non conosco e di prendere un sentiero nuovo.

La cosa che mi appassiona di più nell’accompagnare qualcuno in cammino è il fargli vedere con i miei occhi i luoghi che mi hanno trasmesso una suggestione, che mi hanno fatto sognare, che mi hanno fatto dimenticare tutto e mi hanno fatto sentire leggero. Tutto questo cerco di trasmetterlo a chi mi segue. Sono convinto che quando condividiamo la fatica del sentiero con un amico o con sconosciuti, abbassiamo le barriere e siamo pronti a vivere esperienze pazzesche.

Ho paura dei ragni perché hanno troppe zampe e delle pianure perché hanno troppe strade. Ho una grande passione per le storie raccontate bene. E una strana attrazione per lo sconosciuto. Amo cantare sotto la doccia e scegliere la strada più lunga per godermi il panorama (anche a costo di sbagliare strada; ma tranquilli, i sopralluoghi li facciamo per questo).

Credo nei tramonti, nelle persone buone, nei giorni di vacanza, e che un sentiero ci salverà. Non lo stesso sentiero per tutti, e non tutti insieme, ma andrà così. Per qualcuno è già così. Vorrei rinascere un’altra volta per conoscere prima Lhasa de Sela, avere vent'anni e ubriacarmi a un suo concerto nel cortile di un bar affollato in una sera di aprile. Nel frattempo mi ubriaco a ogni altro concerto in bar affollati e non.







    Non è il viaggio che fa per te? Prova a vedere questi!
    Torna su